Seleziona una pagina

Benvenuti nel Sarrabus, subregione della Sardegna sud-orientale

Anticamente il territorio apparteneva al Giudicato di Cagliari e alle curatorie (erano queste la principale divisione amministrativa, elettorale, fiscale e giudiziaria dei regni della Sardegna giudicale tra il IX ed il XV secolo) di Sarrabus, Colostrai e Gerrei.

Caratteristica peculiare della zona è la grande varietà di caratteri geo-morfologici:

dal Massiccio dei Sette Fratelli (1023 m) all’altopiano del Cardiga (676 m), si arriva rapidamente, attraverso valli boschive, a quote al livello del mare o con scarpate scoscese o con spiagge, stagni, piccole pianure alluvionali.

Le aree pianeggianti costiere

sono dovute alla deposizione di materiale di origine alluvionale; qui si incontrano anche numerosi stagni di varia grandezza tra i quali il più importante è quello di Colostrai. L’intera area, originatasi durante il Paleozoico è geologicamente molto antica.

La viticoltura qui è praticata in zone di bassa collina

spesso nei terreni esposti a mezzogiorno o ai quadranti orientali, dai quali, durante i mesi caldi, spirano brezze che favoriscono la salubrità dei vigneti. Nei mesi più freddi, la presenza del mare limita le gelate, garantendo un microclima ideale anche in pieno inverno.